20 Ottobre 2017
[]

Cantina sociale

Novità 2017! La Cantina Sociale
Sono 7 anni che la nostra associazione è impegnata nel creare una realtà legata all’equiturismo con sede presso gli impianti sportivi del Boschetto di Sant’Eufemia a Maiella (PE); consistenti gli investimenti economici nel tempo volti a migliorare, quanto più possibile, il benessere animale, anche durante lo svolgimento delle attività, le dotazioni e servizi dedicati ai soci, utenti ed ospiti del Parco Equituristico.

Ultima, ma non ultima, è l’istituzione dell’attività marginale de “la Cantina Sociale” che consiste in semplici spazi ed attrezzature destinate al consumo di prodotti e piatti tipici “fatti in casa e fatti a mano” dove, la componente della materia prima è quasi esclusivamente, o in gran parte, di provenienza domestica.

Nella nostra sede, oltre che presso il domicilio di alcuni dei soci, sono presenti orti e/o piccoli allevamenti domestici, caratterizzati da produzioni “sane” e dalle eccellenti proprietà organolettiche; tali produzioni dei nostri orti e dei nostri piccoli allevamenti di cui sopra, sono destinate esclusivamente all’autoconsumo, e saranno alla base dei pasti preparati nelle occasioni conviviali durante le attività equituristiche sia a sella che in carrozza.

L’Art.2 “Scopi e Finalità” dello Statuto Associativo depositato presso l’Agenzia delle Entrate – Ufficio Locale Pescara e presso la Camera di Commercio di Pescara, cita testualmente:
“ ... • Esercitare ogni altra attività connessa al Turismo Equestre nei suoi rapporti con l’escursionismo, le attività del tempo libero, la tutela dell’ambiente, il turismo e l’agriturismo diversificando con attività marginale
• Suscitare con tutti i mezzi a propria disposizione il più fattivo interesse per i problemi della difesa dell’ambiente naturale con particolare riguardo alla conservazione, tutela e recupero del territorio attraverso la piccola agricoltura degli orti e del piccolo allevamento, la protezione di tratturi e dei sentieri rurali e alla loro percorribilità, stimolando il ritorno proprio all’agricoltura quale conservatrice e sentinella del territorio ...”
Le produzioni dei nostri orti e dei nostri piccoli allevamenti di cui sopra, destinate esclusivamente all’autoconsumo in ambito associativo, vengono preparate e consumate nelle aree destinate all’attività marginale “la Cantina Sociale” dove i soci hanno a disposizione punti fuoco e/o forno a legna oltre tutto il necessario; da regolamento interno i responsabili della tenuta in ordine e pulizia delle aree ed attrezzature sono identificati nelle figure dei custodi (Presidente e Segretaria) che, avendo passione e predisposizione alla cucina casalinga, sono quasi sempre identificati e materialmente preparatori dei piatti.

A chiarificazione di alcuni aspetti che caratterizzano tale attività marginale si precisa che:

• L’uso della cantina, panche e tavoli, delle attrezzature, dei punti fuoco (fornelli e forno a legna) è riservato ai soli soci in regola con il tesseramento annuale; ospiti dei soci ed utenti sono ammessi in modo del tutto occasionale
• La quasi totalità dei prodotti e/o cibi consumati sono di provenienza domestica, eccellenze sane e genuine ma comunque non commercializzabili e destinati esclusivamente all’autoconsumo in ambito associativo
• Nessuna quota viene richiesta per l’utilizzo della cantina tranne l’essere in regola con il tesseramento annuale e aver svolto attività equestre
• La cantina è un luogo di ritrovo dei tesserati dove permettere e facilitare le relazioni sociali fra gli appassionati di equitazione o di chi si avvicina a questa pratica
• Nella cantina le produzioni tipiche, i piatti e ricette della cultura e tradizione locale trovano ancora massima espressione e sono oggetto di scambio culturale
• Con questa iniziativa si cerca al contempo di promuovere nei confronti dei giovani e non solo, attività tese al miglioramento degli stili di vita, della condizione e benessere sia fisico che psichico
• L’attività marginale sarà presentata su tutti i canali di promozione e comunicazione del Parco Equituristico anche con lo slogan “a Tavola con le Guide” sempre nel fine istituzionale di incrementare il tesseramento e la partecipazione associazionistica
• All’ingresso del Parco Equituristico è ben evidenziato, onde evitare false aspettative o richieste da parte di passanti o comunque di non soci che, all’interno, non vi è nessun punto ristoro o bar aperti al pubblico.

Un altro buon motivo per farsi soci del Parco Equituristico per non perdere questa opportunità di conoscere i frequentatori del nostro territorio mangiando sano facendo del bene alla nostra terra.

Il salta in sella

[]

Visita il Parco

[]

Ippovie del Parco

[]

Whatsapp line

Salva il numero in rubrica!


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]